TinyDropdown Menu BonBook: Recensione: Mai per amore di Penelope Douglas

domenica 31 agosto 2014

Recensione: Mai per amore di Penelope Douglas

Titolo: Mai per amore
Autrice: Penelope Douglas
Editore: Newton Compton
Serie: Fall Away #1
Voto:

Trama

Un tempo Jared e Tate erano grandi amici: sono cresciuti insieme, si sono arrampicati insieme sugli alberi, si sono aiutati a vicenda nei momenti difficili. Ora invece Jared è cambiato. Il bambino dolce di una volta si è trasformato in un ragazzo difficile e astioso, sempre pronto a offendere e deridere Tate di fronte a tutta la classe. A scuola le ha reso la vita un inferno, e Tate non sa più come difendersi. A volte invece è incredibilmente dolce con lei, e sembra volerla proteggere… Tate vorrebbe odiarlo eppure non ci riesce: sente che il suo vecchio amico è disperato e vorrebbe scoprire il motivo della sua rabbia: raggiungere il suo cuore e carpire il segreto che nasconde in fondo all’anima…

Cosa ne penso……

Ero pronta alla solita storia, quindi niente novità in “Mai per amore”, ero attratta dall’idea dell’odio che i due provano l’uno per l’altra, mi affascinava l’idea del bullismo usato come tema principale in un romanzo d’amore, amavo l’idea che dall’odio possa nascere dell’amore, ma ahimè il libro non è riuscito a
conquistarmi del tutto, non c’è qualcosa in particolare che mi ha infastidito, un po’ stereotipato, di recente il genere New Adult sta subendo una pesante regressione ormai si possono contare su una mano gli autori che sanno scrivere questo genere, in “Mai per amore” non è scattata la scintilla, non mi ha proprio coinvolta.
I protagonisti Tate e Jered, amici d’infanzia, all’inizio delle scuole superiori si dividono e Tate subisce molteplici angherie da parte di Jered senza un apparente motivo,  Tate dopo un anno passato in Francia decide che la situazione deve per forza cambiare, ma se dietro tutti quegli attacchi ci fosse solo del semplice amore?
Tate è la protagonista e vittima di bullismo che ha finalmente deciso di reagire, diventando quasi lei stessa la “Bulla”, Jered dal canto suo da una motivazione un po’ campata in aria per giustificare il suo comportamento nei confronti di Tate, sinceramente aspetto il secondo volume per giudicare meglio questa serie, siccome il secondo capitolo sarà narrato da Jered, il quale in questo libro l’ho trovato molto sfuggente e quasi un personaggio di contorno e non attivissimo nel libro, aspetterò per farmi un idea completa.
La serie è un degno figlio dei moderni New Adult ma per giudicare bisogna leggere, fatemi sapere cosa ne pensate, o se avete letto il libro cosa vi ha lasciato!!

Serie Fall Away

Mai per amore
Until You 1.5
Rival
Falling Away

L'Autrice


Penelope Douglas vive a Las Vegas con suo marito e sua figlia. Mai per amore è il suo romanzo d’esordio, il primo di un’emozionante serie. Per saperne di più potete seguirla su Twitter e Facebook e su www.penelopedouglasauthor.com.

5 commenti:

  1. Fortuna ho preso l'e-book! Credo proprio che non piacerà nemmeno a me :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provalo non si sa mai...... mi ha lasciato un po interdetta ma ho letto decisamente di peggio!!!!

      Elimina
  2. Ciao Martina! Guarda, io sin da quando ho letto la trama di questo libro ho avuto un brutt presentimento.. Che non mi sarebbe proprio piaciuto. Magari lo leggerò in ebook per farmi un'idea, ma credo proprio che lo odierò anche io ahaahah

    RispondiElimina
  3. Bravissima ..... meglio l'Ebook... costa molto meno e in più ti fai un idea del libro!!

    RispondiElimina
  4. non sapevo del secondo capitolo quindi graze dell'informazione.
    a me ha un pò lasciato disorientata in certi punti poi però la serie è andata scivolando insomma non è una lettura che annoia

    RispondiElimina