TinyDropdown Menu BonBook: Recensione: Un incantevole imprevisto di Marianne Kavanagh

martedì 27 maggio 2014

Recensione: Un incantevole imprevisto di Marianne Kavanagh

Titolo: Un incantevole imprevisto
Autore: Marianne Kavanagh
Edito da: Garzanti
Collana: Narratori Moderni
Voto:

Trama

 Tess crede nell’anima gemella. Crede che due persone siano predestinate a stare insieme e solo allora possano essere davvero felici. E anche se ha solamente venticinque anni è sicura di aver trovato la sua metà, l’incastro perfetto per il suo cuore di sognatrice: il suo fidanzato è tutto quello che ogni donna potrebbe desiderare. Ma secondo la sua migliore amica Kristy, che la conosce come nessun altro, non è l’uomo giusto. Lei non ha dubbi su chi sia la vera anima gemella di Tess. È George, un ragazzo dallo spirito inquieto che vive per la sua musica e ha un cassetto pieno di idee da realizzare. Solo che George e Tess non si conoscono. Kristy fa di tutto per farli incontrare. Ad ogni occasione i due sono sempre più ad un passo l’uno dall’altro: nello stesso locale, allo stesso concerto, allo stesso matrimonio. Eppure una serie di imprevisti li allontana, e il fatidico momento sembra non arrivare mai. Fino al giorno in cui, per caso, finalmente le loro strade si incrociano. E non c’è bisogno di nessuna parola, di nessun gesto. Quando è scritto nelle stelle basta uno sguardo per riconoscersi. Ma ci sono ancora molti ostacoli a dividerli. Ora spetta a Tess e George trovare il modo di difendere quello che hanno di più prezioso: un amore magico baciato dal destino.

Cosa ne penso . . . . . . .

Recensione lampo…. Ho appena finito di leggere “ Un incantevole imprevisto” e di certo non mi aspettavo un libro simile, mi ha lasciato su molta angoscia devo ammetterlo mi ha anche un po’ deluso.
Mi aspettavo un bel libro spensierato e pieno di amore, ma mi sono ritrovata con un libro che di amore ne ha un bel poco ed era invece pieno di problemi, quando li legge una bella commedia ci si aspetta un minimo di divertimento e allegria beh qui c’è ne ben poca.
La storia viene narrata dalle voci di Tess e George, i due sono fatti l’uno per l’altra ma per almeno le prime
250 pagine i due non si incontrano nemmeno e si narra invece la loro storia individuale, anche se ci sono stati parecchi incontri mancati i due non si vedranno almeno per 7-8 anni dall’inizio del libro, dalla trama avevo capito che i due non si sarebbero visti per un po prima di innamorarsi ma così tanto tempo no, pensavo che l’autrice non li avrebbe fatti mai incontrare, e poi grazie solo a tipo 2 o 3 ore insieme i due si innamorano perdutamente cioè ma è possibile??
Tess è una ragazza fidanzatissima con un bellissimo ragazzo che però è un po vuoto di contenuti, nonostante questo ci sta insieme per quasi 13 anni, e questa mi sembra una grande ipocrisia, quando è lei stessa ad ammettere che non si sente ne realizzata ne felice accanto a lui, sinceramente è uno dei personaggi più piatti di cui abbia letto fino ad ora, non da niente se devo ricordarmi di lei mi viene in mente che è fissata con i vestiti vintage, per il resto le parti in cui le era protagonista volevo saltarle troppo noiose, per quanto riguarda George, che inizialmente non mi aveva colpito per il suo carattere piano piano mi è piaciuto sempre di più, sicuramente la sua passione per la musica Jazz contribuisce ma essenzialmente anche dopo la nascita della figlia diventa un personaggio interessante e che si fa apprezzare, non forse perché sempre preso da dubbi ( come la sottoscritta) oppure perché trattato come una pezza da piedi da una moglie che non posso che definire la regina delle arpie stronze, mi è piaciuto molto sinceramente ho continuato il libro solamente per lui!!! Ero troppo curiosa della sua storia, e nel finale mi sono piaciuti tutti e due i protagonisti, ma non si può giudicare un libro solo dall’epilogo, quindi mi dispiace presentare questa recensione ma no, questo libro non mi ha lasciato un bella esperienza, se anche voi avete letto il libro fatemi sapere cose ne pensate !!!!!


Autore

Marianne Kavanagh ha lavorato come segretaria per il magazine Woman, poi per il Tatler e successivamente per il Telegraph Saturday. Si è unita al team di lancio di Marie Claire, dove è diventata vicedirettore. Come freelance e scrittrice ha contribuito a una vasta gamma di giornali, riviste e siti web, tra cui il Telegraph, Mail, il Guardian, My Daily, Easy Living e Red. Scrive una rubrica settimanale, ‘Surviving Teenagers’, per il sito di genitorialità Parentdish. Vive a Londra. Un incantevole imprevisto è il suo primo romanzo.

2 commenti:

  1. peccato :( mi sembrava carino!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si anche a me ispirava molto, ma il risultato lascia a desiderare :(

      Elimina