TinyDropdown Menu BonBook: Recensione: L'estate nei tuoi occhi di Jenny Han

venerdì 16 maggio 2014

Recensione: L'estate nei tuoi occhi di Jenny Han

Titolo: L'estate nei tuoi occhi
Autore: Jenny Han
Editore: Piemme
Saga: The Summer Trilogy #1
Voto:

Trama

È un'estate che non dimenticherò mai.
L'estate in cui tutto è cominciato.
L'estate in cui mi sono innamorata.

Il racconto dell'estate di una ragazza. Dell'estate che ogni ragazza vorrebbe vivere.
Due fratelli. Un vero amore. Belly misura il tempo in estati. Tutto ciò che di bello e magico è accaduto nella sua vita, è accaduto fra giugno e agosto. L'inverno è solo il periodo che la divide dalla prossima estate, dalla casa sulla spiaggia, da Susannah e i suoi due figli, da Conrad e Jeremiah. Loro sono gli amici con cui è cresciuta: Jeremiah è il ragazzo su cui contare, Conrad quello che ti fa battere il cuore. E quest'estate si rivela ancora più speciale, perché sta accadendo ciò che Belly sta aspettando da tempo e che sembrava non sarebbe mai accaduto...

Cosa ne penso . . . .

Dalla prima impressione non mi è sembrato il solito New Adult, infatti lo catalogherei come un libro più che segna il passaggio dall’età dell’adolescenza verso l’età adulta, non so se esiste in termine per descriverlo, ma in questo momento non mi viene proprio XD, il libro non narra un vera e propria storia d’amore, ma direi come un infatuazione che dura da tanto tempo arrivi ad un punto morto o qualcosa di più.
Belly una ragazza che da anni trascorre l’estate in casa di amici di famiglia è da sempre stata innamorata del figlio di questi, Conrad che non l’ha mai corrisposta, e ormai dopo tanti anni si può dire che la cosa forse si sta affievolendo un po’, cioè in pratica sta perdendo le speranze, quindi con il timore che questa sia l’ultima estate che passerà li decide di godersela e viversela in maniera diversa dal solito. Belly adora l’estate e nel corso del libro rivivremo momenti particolari della sua infanzia insieme a Conrad, Jeremiah e suo fratello  Steven che  mi ha ricordato troppo i mie fratelli che si comportano esattamente come lui, il libro non spicca per momenti particolarmente romantici, ma è più strutturato sulla dolcezza, si è pieno di dolcezza di gesti carini di parole smielate, non ci sono veri e propri fatti che ti fanno restare a bocca aperta e tutto molto calmo, ma sentito ecco, Belly prova sentimenti forti e non ricambiati che la portano a negare quello che è evidente a tutti, e quando finalmente cerca di dimenticare tali sentimenti e provare a vivere la sua giovinezza, ecco che il passato bussa e non ne modo in cuoi lei si aspettava.
Conrad è un ragazzo normale ma che sta attraversando un periodaccio e cerca di reprimere i suoi sentimenti cerca sempre di tenere sotto controllo tutto, ma così facendo peggiora solo la situazione, tutta altra cosa invece è il fratello Jeremiah che porta una ventata di freschezza al libro, disegnato come miglior amico di
Belly è un ragazzo simpatico e solare che rende le situazioni pesanti più leggere grazie alla sua infinita tenerezza, perché in fondo è un tenerone.
Sinceramente mi sono ritrovata molto in Belly, come lei so cosa significa essere esclusa dai giochi, lei è sempre l’unica a non partecipare alle scorribande di Conrad, Jeremiah e Steven perché “femmina”, la stessa cosa è capitata con me e miei 3 fratelli più grandi, non mi volevano ma come Belly andavo a fare la spia ai grandi, e questo ha risvegliato tantissimi ricordi, è una brutta realtà che le sorelle minori devono combattere!!!
Per quanto riguarda la fine del libro è stata molto triste e dolce, e si potrebbe anche finire la saga con questo libro perché sembra un auto conclusivo, ma sono curiosissima di leggere i prossimi che saranno pubblicati tra poco, che fortuna !!!


The Summer Trilogy

L'estate nei tuoi occhi

L'autrice:

Jenny Han è nata e cresciuta a Richmond, Virginia. Adora la serie "Buffy l'ammazzavampiri", la torta di mirtilli e le calze al ginocchio.



2 commenti:

  1. è già nella mia WL :3 Spero ne valga la pena... e dalla tua recensione, direi di si! :)

    RispondiElimina
  2. Questo non mi ispira granché, però sono contenta di sapere che ti sia piaciuto. Per ora è solo la seconda recensione positiva che leggo!

    RispondiElimina