TinyDropdown Menu BonBook: Recensione: Irresistibile di Abbi Glines

venerdì 18 aprile 2014

Recensione: Irresistibile di Abbi Glines

Titolo: Irresistibile
Autrice: Abbi Glines
Editore: Mondadori
Collana: Chrysalide
Serie: Too Far #2
Voto:

Trama

Cosa fai se non puoi fidarti di qualcuno, ma quel qualcuno ti manca come l'aria? Un segreto terribile ha distrutto il mondo di Blaire. Ma lei non riesce a smettere di amare Rush, nonostante sappia che non potrà mai perdonarlo: le ha nascosto un'oscura verità, e brucia ancora.
L'unica possibilità di salvezza è ricominciare, tornare alla vecchia vita nel suo rassicurante villaggio, a fianco del grande amico di sempre, Cain, e guardare avanti.
Eppure le strade di Blaire e Rush tornano a scontrarsi e sfiorarsi, come prima, più di prima. Lei cerca di nascondersi, di sottrarsi, di mentire, ma sono i loro corpi e i loro cuori a dominare su tutto... perché non si può resistere all'irresistibile.

Cosa ne penso …….

Questo è forse il migliore romanzo che la Glines abbia scritto fino ad ora, non è eccessivo come gli altri ma mi ha ricordato troppo una soap opera ( una Telenovelas spagnola XDXD).
SPOILER
la storia riprende da dove l’avevamo lasciata, con una Blaire incinta, un Rush devastato e depresso come non è mai stato, quindi beh dai una situazione allegra XDXD, no a parte gli scherzi, li avevamo lasciati così con Blaire che torna al suo paesino e scopre di essere incinta senza soldi e senza una fissa dimora, che però ritrova il suo vecchio amico Cain come unico sostenitore, e Rush che è annientato dall’ abbandono di Blaire e allontana tutti i suoi amici e parenti.
Dopo una prima parte un po’ piatta, dove vediamo Blaire che con l’aiuto dell’ amica Bethy ritornerà a Rosemary Beach ed è come se niente fosse successo, lei ritorna al suo vecchio lavoro, va a vivere con Bethy, e appena ritorna si incontra con Rush, se non fosse per il bambino quasi non cambia niente dal primo libro a questo, ma lei non si fida più di Rush sa che non la metterà mai al primo posto e cerca in tutti i modi di dimenticare come è stare tra le sue braccia e poi vuole crescere il bambino lontano da Rosemary Beach quindi vuole essere indipendente.
Blaire viene aiutata da tutti in questo libro alla faccia dell’essere indipendente, ma se sei perseguitata da un Rush determinato a riconquistarti hai bisogno di tutto l’aiuto possibile, lei resta sempre la stessa ragazza un po’ innocente che cerca di non essere di peso a nessuno e che lavora sodo per ciò che vuole che non si fa intaccare dai pregiudizi e da gli attacchi, insicura su le nuove sensazioni che Rush gli ha lasciato e titubante a donagli ancora il suo cuore, per quanto riguarda Rush, ricordate il ragazzo spaccone che era sicuro di se, che si faceva ragazze a destra e sinistra, che la sapeva lunga e la spuntava sempre….. beh quel ragazzo non esiste più, adesso ci troviamo davanti prima un ragazzo “ gelatina” ( mi piace definirlo così: per ragazzo gelatina si vuole definire colui che in apparenza è un po’ bullo ma che dentro è come la gelatina cioè fragile)
poi diventa un ragazzo super determinato che però non riesce a mantenere le promesse che fa, le infrange quasi tutte, e quando cerca di convincere Blaire fa un po’ spavento, in pratica tutto il suo fascino svanisce diventa un cagnolino, non ho apprezzato particolarmente questo cambiamento, ha trasformato permanentemente il personaggio cambiandolo in modo peggiore.
La conclusione potrebbe anche chiudere la saga, ma c’è un’ altro libro e si spera di prossima pubblicazione,che ci narrerà ancora le vicende di Rush e Blaire, cosa ci riserverà ancora la Glines, che piano piano sta migliorando sempre di più il suo stile?
Piccola nota personale: Secondo me la sorella di Rush, Nan, ha una relazione con Grant, e questa è una cosa che mi sta incuriosendo troppo, ho proprio il sospetto che quei due nascondano qualcosa!!! Ditemi se anche voi vi siete accorti di qualcosa??



La serie "Too Far"

Irresistibile
Forever Too Far

Autore


Ad ABBI GLINES piacerebbe passare i weekend su yacht di lusso, a sciare oppure a fare surf. E invece li passa sotto le coperte, con un Mac, e usa la sua fervida immaginazione nei romanzi che scrive.

4 commenti:

  1. Se ricorda una soap opera non è proprio il mio genere XD credo mi annoierei a morte! Mi sa che questa serie non entrerà mai a far parte della mia libreria xD bella recensione! ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no beh se non piace come scrive la Glines non potra mai piacerti, io gli ho dato una seconda possibbiltà da the Vincent Boys e devo dire che c'è un miglioramento ma non spicca tra le mie letture preferite questo si!!!

      Elimina
  2. Io ho finito di leggerlo ieri. Mi è piaciuto di più del primo forse per il cambiamento del protagonista maschile, invece vedo che a te la cosa non è piaciuta. La Glines ha fatto molti passi avanti dalla saga di Vincent Boy, ma deve migliorare ancora parecchio. Anche io sospetto che tra Nan e Grant ci sia una relazione :) staremo a vedere nel prossimo volume. Ottima recensione.
    un bacio :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazieee!!!! si anche a me a incuriosito trooppo Grat e Nan, e si è migliorata speriamo che non ci deluda ancora come the Vincent boys ... grazie per essere passata!!!!

      Elimina