TinyDropdown Menu BonBook: Recensione: Cloud Atlas FILM

venerdì 28 marzo 2014

Recensione: Cloud Atlas FILM

TITOLO: Cloud Atlas
REGIA: Tom Tykwer, Andy Wachowski, Lana Wachowski
SCENEGGIATURA: Tom Tykwer, Andy Wachowski, Lana Wachowski
ATTORI: Tom Hanks, Hugo Weaving, Ben Whishaw, Halle Berry, Jim Sturgess, Susan Sarandon, Hugh Grant, Jim Broadbent, Keith David, James D'Arcy, Zhu Zhu, Götz Otto, Xun Zhou, Doona Bae, Alistair Petrie
GENERE: Drammatico, Fantascienza, Mystery
ANNO: 2012
VOTO:

Trama

La storia si svolge su diversi piani narrativi ambientata nell’arco di cinque secoli. Una storia epica e profondamente umana, in cui le azioni e le conseguenze delle nostre vite hanno impatto l'un l'altra attraverso passato, presente e futuro, come se una sola anima trasformasse un assassino in un salvatore e un unico atto di gentilezza si espandesse attraverso i secoli per ispirare una rivoluzione. Il film è basato sull’ omonimo romanzo di David Mitchell.

Cosa ne penso . . . . . .

È raro che un film mi colpisca a prima vista, di solito ci vuole un po’ di tempo, e molti presupposti, ma appena ho accesola tv e ho visto Cloud Atlas mi sono sentita rapita, come una falena dalla luce, la storia, i personaggi, in una parola sola “ brivido”.
Quando l’ho visto ero particolarmente abbattuta per via della nostra cara burocrazia italiana che mi aveva spedito per ben tre volte ad un ufficio senza risolvere alcun problema, quindi per farla breve ero incazzata,  quindi quando ho acceso la tv mi sono subito sentita a casa con questo film e mi ha liberato la mente dagli stupidi uffici.
L’idea di ambientare 6 storie differenti in 6 realtà storiche differenti ed unirele in un solo racconto, ma anche nei personaggi la trovo brillante, è molto particolare rivedere tutti i personaggi che si affacciano nelle varie epoche e riconoscerli nei vari travestimenti. Ho trovato il film così poetico così vivo, inizialmente ci si sente un po sperduti perché il film inizia al 100% nel vivo della storia, ma pian piano si capisce, e si comprende a pieno come funziona la trama.
Lo spettatore è rapito e elettrizzato e quando finisce si ha quella strana sensazione di completezza che si prova poche volte con i film giusti.
L’unica cosa che mi ha fatto rattristare un po’ è che il film non abbia avuto i giusto rilievo, ma lo rende più speciale agli occhi dello spettatore come se fosse un segreto per pochi!




CITAZIONI


"Un libro letto a metà è, in fondo, una storia d'amore incompiuta!"

Tutti i confini sono convenzioni. In attesa di essere superati. Si può superare qualunque convenzione, solo se prima si può concepire di poterlo fare. In momenti come questo, sento chiaramente battere il tuo cuore, come sento il mio. E so che la separazione è un'illusione. La mia vita si estende ben oltre i limiti di me stesso…"

"Cos'è l'oceano? Se non una moltitudine di gocce..."

Nessun commento:

Posta un commento