TinyDropdown Menu BonBook: Recensione: Angelize di Aislinn

domenica 16 marzo 2014

Recensione: Angelize di Aislinn

Titolo: Angelize
Autore: Aislinn
Editore: Fabbri Editori
Voto:
   
Trama

Essere un angelo è terribile. Non provi emozioni, non puoi toccare, mangiare, amare. Per questo molti di loro cominciano a desiderare la vita terrena per provare quello che non hanno mai sperimentato nell’eternità. Per liberarsi dalla condizione eterea hanno solo un mezzo: uccidere un essere umano che prenderà il loro posto. Un gruppo di vittime, però, non si è rassegnato a questo poco invidiabile destino e ha trovato il modo di reincarnarsi in corpi nuovi che sono una via di mezzo tra angeli e uomini. Di nuovo sulla terra, questi angeli bastardi vorrebbero soltanto ricucire i pezzi di vite bruscamente interrotte, finire gli studi, ritrovare amori perduti. Come Haniel, privo di regole e affamato di sesso, che “indossa” ora il corpo di una ragazza. O come Hesediel, che cerca di far capire alla donna che ama che è tornato dalla morte, e che adesso è in grado di guarire da qualsiasi ferita. Ma gli angeli “puri”, quelli che non hanno mai ceduto alla tentazione della carne, sono in caccia, armati di spada e fuoco celeste, decisi a spazzar via le abominazioni. Per sopravvivere gli “angeli bastardi” dovranno dar battaglia a forze molto più grandi di loro e prepararsi a terribili sacrifici …


Cosa ne penso . . . . . .

Un libro che si è rivelato una delle storie più particolari che abbia mai letto, sinceramente avevo letto la trama un po’ svogliatamente e quindi più che per piacere il libro l’ho letto per puro intuito, non se vi è mai capitato ma ogni tanto mi capita di seguire l’istinto, e stavolta ha  fatto centro, Angelize mi ha regalato una sceneggiatura idilliaca, mi aspettavo un po’ la solita storia Lui- Lei, angeli-demoni, combattere per il bene… ecc…. ma mi sono ritrovata tra le mani tutt’altra storia, fuori dai soliti schemi per niente convenzionale.
Il libro è narrato da tre ragazzi, che sono stati uccisi da angeli che hanno ceduto alla tentazione della carne, e uccidendoli hanno rubato la loro vita, così come se fosse avvenuto uno scambio di identità, i tre ragazzi hanno assunto lo spirito degli angeli, però non essendo nati angeli sono considerati aberrazioni.
Per ritornare alla loro vita precedente si affidano  a una dea che li restituisce i loro corpi, e da qui inizia il libro( scusate ma ho raccontato la storia proprio male XDXD si capisce molto meglio nel libro ) dove conosciamo Rafael, Haniel, Hesediel, tre personalità completamente diverse che mi hanno colpito per l’intensità di sentimenti che esprimono e avvolte reprimono.
Rafael era un ex studente di medicina con uno spiccato buonismo ( ma si dice così??) che si scopre omosessuale e quindi si è sempre sentito diverso da tutti, in costante ricerca di sostegno e appoggio, è il personaggio che mi ha conquistato di più di tutti (no aspetta mi sono piaciuti tuttiiiiii!!!!) sempre buono e disponibile cerca sempre una soluzione pacifica per i problemi, mi ricorda un po una pecorella smarrita, ma è adorabileee. Haniel è forse una delle personalità più interessanti, non ha paura di niente, è l’unico che si rincarna in un corpo diverso da suo originale .. . . . .  quello di una ragazza!!! Un trauma per lui, ma dentro di se nasconde un animo sensibile e ferito dalla difficoltà della vita, poi è molto divertente e spassoso sempre con la battuta pronta, sono letteralmente impazzita per i dialoghi e le scene che lo vedevano protagonista con Rafael, il loro rapporto ( che non riesco a descrivere, perché non è veramente come sembra, cioè l’unica soluzione è leggere il libro) che molto caotico e comprensibile allo stesso momento mi ha proprio
conquistato ( ok, penserete questa è pazza, ma è che non riesco a definirlo è tutto e niente insieme, ho chiarito??).
In fine Hesediel, è come dire l’uomo delle decisioni, ho detestato il personaggio di Elena fino dall’inizio, e ho fatto bene lo sapevo di lei non ci si poteva fidare, cioè dico ha la possibilità di rivedere un persona scoparla e ti comporti così ….. no, non si fa così . . .. . . .  Hesediel mi è sembrato quello più maturo di tutti, perché cerca di gestire i problemi in modo razionale e concreto molto paternalista.
La storia ruota in torno a questi tre personaggi i quali dopo la rincarnazione devono fuggire e eliminare gli angeli puri che li vogliono sterminare in quanto aberrazioni. La conclusione  non poteva essere più giusta di così, ma anche triste , cupa e infelice, mi è sembrata una scelta giusta concludere in modo cosi drastico e originale per niente banale e stereotipato. Ho letto su un sito che questo è un romanzo singolo e che non ci saranno continui ma dalla conclusione io ho inteso che forse ci saranno seguiti??.... lo spero perché quest’ autrice mi piace ed è fuori dai soliti canoni ha creato una storia che si distacca completamente dalle solite novelle melense, e se non comprerete questo libro sarà peggio per voi, perché va premiata una tale storia =)

Angelize

Angelize

Autrice


Aislinn è nata nel 1982, scrive ascoltando rock e metal e ha una passione inesauribile per la lettura. Ha partecipato al romanzo storico In territorio nemico di Scrittura Industriale Collettiva (minimum fax, 2013) e a diverse antologie, tra cui 365 racconti sulla fine del mondo (Delos Books, 2012). Vive tra Novara e Milano.

2 commenti:

  1. No, no. Così non va. Non puoi scrivere recensioni del genere... adesso voglio leggere ancora di più il libro. xD
    Domenica scorsa ero pure andata alla Feltrinelli ma non c'era... mi toccherà ordinarlo online! *-*

    RispondiElimina
  2. ti dico mai come questa settimana ho trovato libri interessanti è questo vale la pena di leggerlo =)

    RispondiElimina