TinyDropdown Menu BonBook: Recensione di A cena con il vampiro di Abigail Gibbs

giovedì 19 dicembre 2013

Recensione di A cena con il vampiro di Abigail Gibbs

TITOLO: A CENA CON IL VAMPIRO
AUTORE:ABIGAIL GIBBS
EDITORE: FABBRI
Serie: THE DARK HEROIN  #1
VOTO:

LA TRAMA

NELLA  LONDRA DI OGGI È IN CORSO UNA GUERRA SEGRETA TRA UMANI E VAMPIRI, E LA DICIASSETTENNE VIOLET LO SCOPRE NEL MODO PEGGIORE: CAPITANDO PER CASO IN UN VICOLO BUIO DOVE È IN CORSO UNA BATTAGLIA. PER VIOLET IL DESTINO SAREBBE SEGNATO SE I VAMPIRI NON LA RICONOSCESSERO COME LA FIGLIA DEL SEGRETARIO ALLA DIFESA E NON DECIDESSERO DI TENERLA IN VITA COME OSTAGGIO.
VIOLET VIENE COSÌ TRASPORTATA NEL PALAZZO PRINCIPESCO E SEGRETO DOVE VIVE LA CORTE DEI NON MORTI, UN MONDO AL DI LÀ DELLA SUA PIÙ SELVAGGIA IMMAGINAZIONE, AFFASCINANTE, SENZA TEMPO, FATTO DI PALAZZI E FESTE SONTUOSE, DOVE NULLA È VIETATO… A CORTE VIOLET CONOSCE LA PRINCIPESSA LAYLA E IL PRINCIPE KASPAR, BELLISSIMO E SPIETATO. KASPAR HA SEMPRE CONSIDERATO GLI UMANI COME PREDE, E VIOLET LO CONSIDERA UN MOSTRO, MA IL DESTINO HA IN SERBO PER LORO UNA SORPRESA. PERCHÉ L’AMORE È CAPACE DI UNIRE I MONDI PIÙ LONTANI, E LA PASSIONE FARÀ FINIRE KASPAR E VIOLET L’UNO NELLE BRACCIA DELL’ALTRA.
MA COME POSSONO AMARSI, SE LE LORO RAZZE SONO IN GUERRA TRA LORO? L’UNICA SPERANZA RISIEDE NELLA PROFEZIA SECONDO LA QUALE NOVE EROINE PORTERANNO LA PACE TRA UMANI E VAMPIRI. CHE SIA VIOLET UNA DI ESSE?

COSA NE PENSO …

VIOLET È LA NOSTRA PROTAGONISTA UNA RAGAZZA SVEGLIA CHE SI TROVA ALL’ UNA DI NOTTE A TRAFALGAR SQUARE ED ASSISTE AD ALLA SCENA DI UN MASSACRO DI 30 UOMINI DA PARTE DI 6 GIOVANI RAGAZZI, ALL’APPARENZA POTREBBE SEMBRARE IL SOLITO LIBRO SU I VAMPIRI, BEH NON DICIAMO CHE NON SPICCA PER LA SUA BRILLANTEZZA, MA HA RISVOLTI MOLTO POSITIVI, AD ESEMPIO I PERSONAGGI E LE AMBIENTAZIONI … PARTIAMO DAI PERSONAGGI, LA PROTAGONISTA SOPRATTUTTO NELLA PRIMA PARTE( MI È PIACIUTA MOLTISSIMO) SI FA AMARE PER LA SUA CAPARBIETÀ E IL SUO NON CEDERE DI FRONTE ALLE INGIUSTIZIE SUBITE, INVECE NELLA SECONDA PARTE DEL LIBRO, (SECONDO ME) È ISTERICA PIANGE OGNI SECONDO E NON SA CIÒ CHE VUOLE QUANDO QUESTO GLI SI PRESENTA PIU VOLTE DAVANTI AGLI OCCHI, IL PROTAGONISTA MASCHILE KASPAR  INIZIALMENTE  ARROGANTE E PREPOTENTE SFUGGE ALLE SUE RESPONSABILITÀ, E DEVO DIRE HO ADORATO I BATTI BECCHI CON VIOLET, NELLA SECONDA PARTE DIVENTA STRANO E SPOMPARE OGNI 5 SECONDI ( E NON SI CAPISCE NIENTE) ALTRI DUE PERSONAGGI ALQUANTO STRANI SONO FABIAN E LAYLA, IL PRIMO SEMBRA UN PRINCIPE AZZURRO CHE SI TRASFORMA SECONDO ME IN UN INCUBO, LA SECONDA SEMBRA LA RAGAZZA DELLA PORTA ACCANTO CHE SI TRASFORMA IN UNA SGUALDRINA BELLA E BUONA, CIÒ ME LO SPIEGO NE FATTO CHE HO SENTITO CHE LA FABBRI EDITORI ABBIA DIVISO IL PRIMO LIBRO DELLA SERIE IN UN DUE, QUINDI QUELLO CHE HO LETTO SAREBBE LA PRIMA PARTE DI UN SOLO LIBRO? SPERO PROPRIO DI SI PERCHE ANCHE LA CONCLUSINE È STRANA ED APPROSSIMATIVA, COMUNQUE IL LIBRO IN SE MI SEMBRA DIVISO, ECCO E DEVO DIRE CHE SE ANCHE I SECONDO SI RIVELA COSI STRANO ED CAMPATO NELL’ARIA NON SO SE LEGGERLO. PERO DEVO DIRE CHE LA SCELTA DI ALCUNE PARTI MI SONO SEMBRATE STRANE, AD ESEMPIO NON HO CAPITO ALCUNI PASSAGGI CHE SI LASCIANO IN SOSPESO, ED IO ASPETTAVO ( E PENSAVO TRA ME E ME) PRIMA O POI LO DIRA PERCHÉ, AGISCE COSÌ, MA NIENTE NULLA TOTALE. AL PROSSIMO CAPITO ALLORA=)

L’AUTRICE

ABIGAIL GIBBS HA DICIASSETTE ANNI E VIVE CON LA FAMIGLIA IN UN VILLAGGIO COSTIERO DEL DEVON, NEL SUD-OVEST DELL’INGHILTERRA. SI DEFINISCE “SCRITTRICE, ADOLESCENTE, VEGETARIANA E TOSSICODIPENDENTE DA CAFFEINA”. MOLTE DELLE SUE IDEE MIGLIORI LE ARRIVANO MENTRE SALTA DAL TRAMPOLINO DELLA PISCINA.




Nessun commento:

Posta un commento